Joomla 3.2 Templates by FatCow Complaints

Evidenze Strumentali

 

Premessa

I risultati applicando l’Eudinamica©® sono il frutto delle naturali capacità degli esseri viventi quando esse possano meglio esprimersi. Applicare l’Eudinamica©® significa fornire la massima energia all'intelligenza della Natura, poiché l’Eudinamica©® produce una maggiore coerenza del campo elettromagnetico negli esseri viventi.

Questi risultati dipendono solo dall’applicazione della disciplina Eudinamica©® e non dalla modalità di stimolazione dell’organismo che il professionista decide di adottare.

Gli stessi risultati si ottengono con qualsiasi mezzo impiegato per la stimolazione (auto-picchiettamento, moxa, piccoli magneti, dispositivi biofisici passivi di differenti marchi e così via).

In ogni caso non vengono impiegati macchinari per l’esecuzione dell’ Eudinamica©® né per la successiva stimolazione.

Le strumentazioni utilizzate per misurare i miglioramenti sono di proprietà dei professionisti che applicano questa Disciplina Naturale nell’ambito sportivo e sanitario.

Ad oggi sono stati eseguiti differenti seguenti esami volti ad analizzare il miglioramento del rendimento sportivo con l’applicazione dell’ Eudinamica©®. Di seguito una breve descrizione dei vari tipi di esami e dei risultati ottenuti.

Baropodometria

L'esame baropodometrico fornisce informazioni sulle pressioni che vengono scambiate tra la superficie di appoggio del piede ed il terreno e valuta in modo approfondito la percentuale di carico sui due piedi, quella tra avampiede e retropiede, la proiezione dei baricentri e la superficie di appoggio delle piante dei piedi.

Risultati dell’ Eudinamica©® riscontrati tramite l’esame baropodometrico: Si riscontra un immediato miglioramento della distribuzione dei pesi tra i due piedi e tra avampiede e retropiede verso i valori di normalità. Inoltre in uno studio svolto su sportivi amatoriali si registra l’avvicinamento istantaneo medio alla proiezione del baricentro ideale di 0,48 cm

Stabilometria e Posturografia.

La Posturografia misura il punto di applicazione del vettore forza corrispondente alla reazione vincolare del suolo (detto centro di pressione), valuta l’equilibrio ortostatico, l’area in cui si muove la proiezione a terra del centro di gravità e altri parametri.

Risultati dell’ Eudinamica©® registrati con la Posturografia: Il rapporto tra lunghezza e superficie dello StatoKinesioGramma, al confronto tra prima e subito dopo l’applicazione dell’ Eudinamica©®, mostra una riduzione dal 20 al 50% dell’energia spesa per mantenere l’equilibrio posturale in soggetti allenati. Nelle comparazioni dei test di Romberg prima e dopo l’applicazione dell’ Eudinamica©®, si nota un immediato miglioramento del dato. Nei test eseguiti a distanza di un mese, il 90% dei soggetti i cui parametri analizzati che inizialmente risultavano patologici, sono rientrati nei valori di normalità.

Mobilità articolare e flessibilità.

È la capacità di un soggetto di muovere una o più articolazioni per tutto il proprio range di mobilità possibile, senza alcun limite e senza dolore. I test per la mobilità articolare svolti da fisioterapisti, preparatori atletici, medici dello sport comprendono: rotazione del capo, la mobilità dell’articolazione delle spalle, bending test, flessione laterale del tronco, allineamento delle creste iliache. La massima espressione di questa capacità sostiene il miglioramento delle performances sportive, l’economia dei gesti e prevenire gli infortuni.

Risultati dei test articolari subito dopo l’applicazione dell’Eudinamica©®: In ogni soggetto testato, si registra un incremento sostanziale istantaneo e contemporaneo su più distretti articolari. Come osservato nei test osteopatici per la valutazione del bilanciamento tonico posturale tra lato destro e sinistro, all’applicazione dell’Eudinamica©® si verifica un’immediata armonizzazione tra i due lati. Ulteriori test effettuati con istantaneo incremento dei valori sono il Test della Cicogna (per equilibrio monopodalico su avampiede), il Sit and Reach Test (per flessibilità della bassa schiena e dei muscoli posteriori della coscia).

Elettromiografia di superficie.

L’elettromiografia di superficie dinamica misura i potenziali elettrici che si formano in un muscolo durante la sua contrazione volontaria, si utilizza per la valutazione della resistenza muscolare, per testare i parametri di contrazione isometrica, per studiare la fatica muscolare ecc.

Risultati dell’Eudinamica©® valutati con l’Elettromiografia di superficie: Il confronto dei valori rilevati mostra un immediato incremento dell’integrale muscolare (capacità di resistenza muscolare). L’incremento medio dell’integrale muscolare istantaneo negli atleti semi-professionisti valutati è del 69% mentre nei soggetti sani non sportivi lo stesso parametro supera il 200% di incremento tra prima e immediatamente dopo l’applicazione dell’Eudinamica©®.

Massima Velocità Aerobica.

La Massima Velocità Aerobica è la velocità a partire dalla quale un essere umano consuma la massima quantità possibile di ossigeno prima  ricorrere alla fermentazione lattica (ovvero finché resta attività aerobica). Il valore della VAM permette di comprendere le capacità aerobiche di un atleta e di adattare la preparazione alle attitudini soggettive.

Risultati dell’ Eudinamica©® valutati con l’esame per la Massima Velocità Aerobica: L’incremento medio ottenuto con l’Eudinamica©® negli atleti dilettanti durante il periodo di allenamento è di 1,2 km/h, equivalente ad un incremento del 7%, mentre nel gruppo di controllo sottoposto allo stesso allenamento senza il supporto dell’ Eudinamica©® l’incremento registrato è solo di 0,5 km/h equivalente al 3,48%

Frequenza Cardiaca di soglia.

La Frequenza Cardiaca di soglia stima la capacità di sostenere un esercizio prolungato.  Equivale alla frequenza cardiaca che si raggiunge alla Massima Velocità Aerobica.Il suo valore indica la massima intensità di esercizio ad un livello costante di concentrazione ematica di lattato (corrispondente a 4mMoli/Lt)

Risultati dell’Eudinamica©® documentati valutando la Frequenza Cardiaca di soglia: La frequenza dei battiti negli atleti sottoposti all’Eudinamica©® si innalza di 11,4 corrispondente al 6,2% nei test ripetuti a distanza di un mese mentre si innalza solo di 1,4 battiti corrispondenti allo 0,8% nel gruppo di controllo sottoposto allo stesso allenamento e agli stessi test nelle stesse scadenze ma non all’Eudinamica©®.

In tutti gli atleti sottoposti a rilevazioni si registrato l’innalzamento della Frequenza Cardiaca di soglia contemporaneamente all’innalzamento della Massima Velocità Aerobica, a conferma del miglioramento della prestazione.

Lo Squat Jump Test con l’Ergojump Bosco System.

L’Ergojump Bosco System è una pedana a conduttanza collegata ad un computer che calcola i tempi di contatto e i tempi di volo del soggetto sottoposto al test. Questo test permette di valutare la forza esplosiva degli arti inferiori attraverso l'elevazione raggiunta dal soggetto. Normalmente la ripetizione del test nel tempo tenderà a peggiorare con la stanchezza.

Risultati dell’Eudinamica©® analizzati utilizzando lo Squat Jump Test: L’incremento registrato nell’immediato nel gruppo sottoposto ad Eudinamica©® alla ripetizione dello Squat Jump Test è del 7,96% con un guadagno di 2,98 cm. Nel gruppo di controllo si è invece riscontrata una riduzione di -1,92% e di -0,74 cm.

Counter Mouvement Jump Test.

Il Test CMJ (Counter Mouvement Jump) con l’Ergojump Bosco System serve a valutare la forza reattivo-elastica del soggetto sportivo.

Risultati dell’Eudinamica©® utilizzando il Test CMJ: L’incremento registrato nell’immediato nel gruppo sottoposto ad Eudinamica©® alla ripetizione dello Counter Mouvement Jump Test è del 5,74% con un guadagno di 2,48 cm contro una riduzione dello -0,52% e di -0,20 cm nel gruppo di controllo.

Gas Discharge Visualization.

Misurazione emissione gas emessi dalle cellule. Questa metodica è adottata dal Ministero russo dello Sport per determinare i livelli della performance negli atleti della loro nazionale Olimpionica.

Risultati all’applicazione dell’Eudinamica©® utilizzando la Gas Discharge Visualization: La rilevazione dei dati viene eseguita con strumentazione calibrata mensilmente. L’esame dei dati avviene con un software on-line e si registra l’immediato miglioramento delle condizioni energetiche emesse dall’organismo all’applicazione dell’Eudinamica©®.

Ad opera di Medici che impiegano l’Eudinamica:

Ryodoraku

La Ryodoraku è una tecnica di agopuntura associata ad una strumentazione per la diagnosi utilizzabile in Medicina Generale e da medici Agopuntori, misurando l’attività elettrica cutanea lo strumento consente di registrare la variazione dell’attività del sistema nervoso autonomo.

Risultati dell’Eudinamica©® registrati dall’apparecchiatura Ryodoraku. con variazioni consistenti già in soli 20 minuti, quando normalmente si riescono a registrare variazioni solo dopo alcuni giorni dai trattamenti con l’Agopuntura.

Bioelectric Impedance Analyzer - Analisi della Composizione Corporea.

La Bioelectric Impedance Analyzer è una strumentazione per monitoraggio e diagnosi utilizzata in medicina generale, nutrizione clinica, diabetologia, nefrologia, pneumologia e medicina dello sport. Effettua l’analisi della composizione corporea misurando quantitativamente e qualitativamente la bioimpedenza intra ed extracellulare, la distribuzione metabolica nei differenti organi e altri parametri.

Risultati dell’analisi della Composizione Corporea all’applicazione dell’Eudinamica©®: Il tasso metabolico basale di tutti i distretti ove si registrava una riduzione dei parametri rispetto a quelli ottimali, con un’applicazione costante dell’Eudinamica©® per un mese intero raggiunge il 100% della capacità funzionale alla successiva rilevazione.

Osservazioni finali.

Per quelli esperti nella performance atletica non suonerà strano il fatto che le migliori variazioni registrate utilizzando l’Elettromiografia di superficie prima e dopo l’applicazione dell’Eudinamica©® nello stesso soggetto, si riscontrino sui distretti meno allenati. Allo stesso modo possiamo considerare come ovvio il maggior divario tra i valori ottenuti prima e dopo l’applicazione dell’Eudinamica©® sui  soggetti non sportivi rispetto al miglioramento ottenuto dagli sportivi. La ragione risiede nel fatto che i distretti più allenati hanno una maggiore percentuale di fibre muscolari attive in partenza rispetto ai distretti non allenati così come avviene nei soggetti sani non sportivi.

In tutti gli sport praticati a qualsiasi livello, si osserva il miglioramento dei tempi e dell’esecuzione del gesto atletico. I miglioramenti sono stati registrati anche nei cavalli e nei cani impegnati in differenti discipline sportive.

 

Leggi anche:  Cos'è l'Eudinamica - Presenzazione